Anguilla

Isola corallina delle Piccole Antille (isole Leeward, 96 km2 7.000 ab.); insieme  all’isolotto di Sombrero costituisce dal 1976 una dipendenza britannica. La popolazione  è in gran parte nera. Le risorse sono l’agricoltura (patate dolci, ananas, cotone), la  pesca e il turismo. Il clima è subtropicale. Fu scoperta da Cristoforo Colombo nel 1493.


Anguilla: una vacanza davvero speciale

Una vacanza speciale, nell’isola più esclusiva dei Caraibi. Per arrivarci si può scegliere tra un piccolo aeroplano da St. Martin, da San Juan, da Antigua o da St. Kitts, ma l’arrivo più suggestivo è via mare, con il piccolo motoscafo che collega l’isola, ogni mezz’ora, con St. Martin. Il terminal è una piccola baracca in legno; poche formalità e in dieci minuti si è in albergo. Subito ci si sente a proprio agio e, appena arrivati, ci si rende conto che la fama di isola esclusiva non deriva certo da boutiques super griffate, yachts e locali alla moda, ma da una natura selvaggia, tranquilla e affascinante che promette una vacanza veramente speciale.

L’emozione più violenta si prova quando ci si affaccia su una qualunque tra le molte splendide spiagge dell’isola, sicuramente tra le più belle del mondo. Sabbia bianca, impalpabile, di origine corallina, quindi non polverosa; acqua cristallina che passa dall’azzurro al verde, tramite un’infinita varietà di toni del blu, a seconda della profondità del mare, sempre variabile, per via della barriera corallina che serpeggia a distanze irregolari dalla costa, ospitando un’incredibile varietà di pesci coloratissimi. Il mare quasi sempre calmo e la spiaggia che degrada dolcemente invitano a distendersi e rilassarsi sulla riva, per farsi accarezzare dalle onde. Nel cielo, sempre azzurro, con poche nuvole, sempre all’orizzonte, un continuo via vai di uccelli di ogni dimensione, foggia e colore, attira l’attenzione e ipnotizza anche il turista più insensibile alle bellezze della natura, rovinando tutti i piani che ci si era fatti di sfruttare finalmente la meritata vacanza per immergersi nella lettura dei propri romanzi preferiti. Non è un sogno: Anguilla è un angolo di paradiso, che gli amministratori locali sono riusciti a mantenere, con grande fatica, al riparo dalle brutture del traffico, dalle licenze indiscriminate e dall’urbanizzazione tipica delle destinazioni turistiche più in voga, in tutto il mondo.

Sia che abbiate scelto il lusso raffinato e discreto del Cap Juluca o l’ambiente familiare e informale dal Rendezvousbay Hotel, passando per una discreta varietà di altre strutture alberghiere di vari livelli, ma sempre di piccole dimensioni e ben nascoste nella natura, la vostra spiaggia rimarrà impressa in modo indelebile nella vostra memoria, per il resto della vostra vita.

Tutto il resto è in più, perché difficilmente avrete voglia di lasciare la vostra spiaggia, se non per andare a visitare le altre spiagge che circondano l’isola. Ma scoprirete molti altri pregi. Fra tutti, forse il più interessante, è la sorpresa di una cucina quasi sempre al di sopra delle aspettative, in ogni parte dell’isola, e qualunque sia il vostro budget. Si dice che sia dovuto alla presenza sull’isola di alcuni tra i migliori ristoranti d’America, tra cui non si può non menzionare i due ristoranti del Cap Juluca, che si contendono il primato per la raffinatezza culinaria e per la cantina tra le più fornite al mondo, con almeno altri quattro o cinque ristoranti dell’isola. Negli anni, gli chef che si sono susseguiti nei più prestigiosi ristoranti di Anguilla, hanno aperto propri ristoranti in tutta l’isola, dando vita alla più sorprendente varietà di ottimi ristoranti, di ogni livello. Persino nelle più improbabili baracche ubicate nelle zone meno turistiche dell’isola potete aspettarvi di mangiare un’ottima zuppa di pesce, un’aragosta o gli squisiti cray fish. Il proprietario del Rendezvousbay Hotel, Alan Gumbs, è uno dei più noti ristoratori dell’isola. Oltre al Cedar Grove, all’interno dell’albergo, molto frequentato anche dai clienti esterni, dsiove si respira l’aria informale che caratterizza la struttura, Alan e sua moglie Lisa gestiscono sapientemente alcuni dei più ambiti ristoranti dell’isola, dal romantico bistro Smokey’s, sulla spiaggia di Cove Bay, al raffinatissimo Koal Keal.

La caratteristica migliore per il turista italiano è la combinazione della bassa stagione dell’isola con la nostra alta stagione. Il clima, perfetto tutto l’anno, è eccellente anche in estate, periodo durante il quale l’isola si svuota dai turisti americani che, tradizionalmente, affollano i Caraibi durante i mesi invernali. I prezzi si riducono fino a un terzo, rispetto a quelli dei mesi invernali, e la ridotta presenza di turisti rende tutto più piacevole, a cominciare dalla disponibilità e la gentilezza degli abitanti, già tradizionalmente molto ospitali. Se poi riuscirete a visitare Anguilla durante il tradizionale carnevale, nella prima settimana di agosto, ci sarà un extra garantito di divertimento per tutti.

Informazioni su www.anguilla-vacation.com


ANGUILLA VANTA UNO DEI RESORT PIU’ APPREZZATI AL MONDO: IL MALLIOUHANA HOTEL & SPA

La SPA

Il sito Forbes.com, uno dei migliori e più affidabili portali online nel settore, ha inserito il Malliouhana Spa nella lista dei dieci migliori centri termali al mondo.

Lusso ed eleganza: questo, in sintesi, il programma del Malliouhana. Un programma che ha consentito all’albergo di primeggiare da sempre a livello locale, e oggi anche mondiale. Con i suoi 8.000 metri quadrati distribuiti su due piani, e suddivisi in sei zone in base al tipo di attività, le sue tre aree termali private, la sua zona relax, sauna e bagno separati per uomini e donne, la sua attrezzata palestra, il Malliouhana offre oltre 65 trattamenti, selezionati secondo i migliori sistemi europei, asiatici e ayurvedici.

Il General Manager Nigel Roydon, facendo riferimento a questo insperato riconoscimento, sottolinea: ” Il nostro obiettivo è sempre stato quello di offrire qualcosa di più di un normale centro termale. Cerchiamo infatti di non perdere di vista le qualità e i vantaggi di un centro per la salute, non tralasciando la vivacità di una stazione termale. Viziare i nostri ospiti, con professionalità, è stata la nostra filosofia fin dall’apertura del Malliouhana nel novembre del 2002″.

La nuova stagione, che si aprirà ufficialmente a novembre, vedrà nuovi programmi che includono terapie termali a tempo pieno o a mezza giornata, oltre a una nuova cucina speciale, un ingrediente che non può mancare affinché la straordinaria esperienza del Malliouhana sia davvero completa.

La CANTINA

Un buon pasto richiede un buon vino. Per fortuna Anguilla vanta una delle migliori cantine nei Caraibi

Ancora una volta, il ristorante del Malliouhana è uno delle due sole strutture nei Caraibi a ricevere il Grand Award, assegnato dal Wine Spectator.

Tutti gli anni dal 1981, il Wine Spectator onora i ristoranti che dimostrano passione e dedizione nella ricerca dei vini. L’edizione del 2005 del Grand Award ha premiato 86 ristoranti in tutto il mondo, che rappresentano il massimo standard enogastronomico. Per sei anni di fila il Malliouhana è stato inserito in questa prestigiosa lista.

Questo riconoscimento va ad aggiungersi al Conde Nast Traveler Caribbean Award ricevuto lo scorso anno. Nelle votazioni per il “migliore resort nell’edizione 2004 dei Caribbean” Award della Conde Nast Traveler Reader’s Survey, il ristorante del Malliouhana ha ricevuto il punteggio massimo, 100 su 100, cosa mai accaduta prima ad un hotel caraibico.

Con una lista di oltre 13.000 vini, e circa 25.000 bottiglie in cantina, il locale si chiama “Michel Rostang at Malliouhana”. Il menu prevede, sotto la supervisione dello chef parigino Michel Rostang, un connubio di sapori caraibici con specialità tipiche della cucina francese.

Costruito su una superficie di oltre 25 acri e su una spiaggia di due chilometri, il Malliouhana Hotel & Spa è gestito da Leon e Nigel Roydon, che sono anche i proprietari. L’atmosfera che vi si respira è un insieme tra lo stile mediterraneo francese e quello caraibico di Anguilla. Noto per la sua sobria eleganza, le sue strutture termali di livello mondiale e l’eccellenza del servizio, il Malliouhana si è creato negli anni una reputazione come destinazione ideale nei Caraibi, sia per le coppie che per le famiglie.

Il Malliouhana Hotel & Spa fa parte dei “Leading Small Hotels of the World”.

Per maggiori informazioni contattare: Citra Susanto Senior Marketing Malliouhana Hotel & Spa
Tel: 497 6111 citra@anguillanet.com  www.malliouhana.com


Dove il lusso è risevato a tutti Kù il nuovo resort ad Anguilla

La novità dell’estate 2005 è l’apertura di un nuovo albergo ad Anguilla, il Kù. Alla ricerca di un originale connubio tra il familiare minimalismo di South Beach e l’edonistica sofisticazione di St. Barts, Kù si prepara a diventare uno dei luoghi preferiti dagli ospiti dell’isola, elegante e sobrio allo stesso tempo, ma soprattutto capace di offrire stimoli unici.
Situato sulla bellissima spiaggia di Shoal Bay East, l’hotel aprirà il 15 ottobre 2005; a progettarlo, lo stesso collaudatissimo team che ha fatto di Cap Juluca il più conosciuto albergo dei Caraibi; il nuovo frutto di una così gloriosa collaborazione non sembra essere da meno: mai prima d’ora ci si è impegnati così a fondo per unire una spiccata sensibilità estetica ad una sorprendente economia di mezzi, e, di conseguenza, a costi per il pubblico decisamente accessibili.

“Kù” significa “luogo sacro” nell’antica lingua Arawak; e la collocazione, a due passi da Fountain Cave, uno dei principali siti cerimoniali indiani nei Caraibi, dà perfettamente ragione della scelta del nome. La pace del luogo e le stimolanti architetture dell’albergo contribuiscono infatti a creare un’atmosfera di impareggiabile intimità. Perfettamente in sintonia con lo stile Arawak, in ogni particolare si percepisce l’estrema attenzione ai dettagli che ha guidato ogni fase della progettazione e della costruzione, dalla distribuzione degli spazi al meno calcolabile fattore “divertimento”.

Distribuite in cinque edifici, le spaziosissime suite, dotate di aria condizionata, vantano una splendida vista sull’oceano, da godere comodamente seduti su un ampio terrazzo. Ogni appartamento è dotato di salotto, sala da pranzo con divano, cucina, camera da letto e bagno. Pareti bianche e azzurrine e pavimenti in piastrelle bianche fanno da discreto sfondo ad un arredamento all’insegna del bianco, colorato qua e là da vivaci cuscini. Non mancano, nel salotto, TV, radio, lettori CD e DVD e pale da soffitto. La cucina è attrezzata di frigorifero, fornelli, microonde, tostapane, frullatore, macchinetta per caffé, pentole e padelle, piatti e servizi vari. Nel bagno si trovano box doccia, asciugacapelli, morbidi asciugamani e accappatoi, oltre a una paradisiaca serie di profumatissimi prodotti provenienti dall’Indonesia, shampoo, balsamo e crema per il corpo.

In loco, potete trovare un delizioso ristorante, piscina di fronte alla spiaggia, boutique e negozi, un piccolo centro benessere e palestra, oltre a un “dive center” che vi fornirà l’equipaggiamento per immersioni memorabili; a breve distanza dalla spiaggia di fina sabbia argentina, il mare di Anguilla presenta infatti un universo di autentica poesia.

Kù si caratterizza per la disponibilità di spazi destinati a diventare un cult per ospiti e turisti; primo fra tutti il grande bar sulla spiaggia, accessibile sia dal mare che dal lato dell’hotel. Da non perdere le serate all’insegna del ballo sotto le stelle. Ma per i momenti di relax, l’ideale è il ristorante, aperto dalle 7.00 alle 22.00, e pronto a deliziare i clienti con i capolavori della cucina caraibica, caratterizzata da decisi toni esotici con in più un pizzico del gusto francese.
La colazione, ricca e corroborante, comprende succhi e frutta fresca, uova, vari tipi di pane, muffin e dolci assortiti, caffé, tè e cioccolata calda. A pranzo, oltre ai principali piatti del menu, sono disponibili panini, insalate, pollo, pesce o hamburger alla barbecue. Insomma, ce n’è per tutti i gusti e per tutte le esigenze. La domenica, poi, il pranzo è vivacizzato dalla musica della banda locale.

Dal 15 ottobre al 16 dicembre saranno applicate le tariffe speciali legati ai festeggiamenti per l’apertura del complesso: i prezzi per una suite occupata da due persone varieranno dai 135 ai 175 dollari. Nei periodi 17 dicembre 2005- 31 marzo 2006 e 1 Aprile- 14 dicembre 2006 i costi saranno rispettivamente di $295-$395 e $160-$200. Fino a due bambini sotto i 7 anni, se alloggiano nella stessa suite dei genitori, non pagano. Negli altri casi, una persona aggiuntiva paga dai 25 ai 50 dollari al giorno, a seconda della stagione. Le tasse non sono incluse.

Chiunque voglia gustare a fondo il clima indescrivibile di Anguilla, non può lasciarsi sfuggire l’occasione di visitare Kù, un luogo in cui il lusso è riservato…. a tutti.


P.O. Box 51
Shoal Bay East
Anguilla, Leeward Islands
British West Indies
Tel: (264) 497-2011
Fax: (264) 497-3355
Prenotazioni: (1-800) 869-5827
E-mail: ku@anguillanet.com


Inaugurato ad Anguilla il nuovo Temenos Golf Club realizzato su progetto di Greg Norman

La Flag Luxury Properties, con sede a Manhattan, LLC e la St. Regis Hotels & Resorts hanno inaugurato ieri l’apertura del Temenos Golf Club, con il rito ufficiale di taglio del nastro che ha dato il via alla festa inaugurale vera e propria. Tra gli sponsor la Marquis Jet, il cui nome completa quello del club, la Bear, Stearns & Co., la Dan & Blythe Brown Foundation e la Deutsche Bank.
Il circuito da 18 buche, creato e progettato dall’ex stella del golf e Hall of Famer Greg Norman, è situato presso il lussuosissimo resort della St. Regis, Temenos Anguilla. Il Temenos Golf Club sarà gestito dalla Troon Golf®, leader assoluta nel settore dell’amministrazione, sviluppo e marketing delle strutture golfistiche. Si tratterà inoltre del primo campo da golf costruito ad Anguilla.
Il resort, ubicato nella zona sudoccidentale dell’isola, offre panorami spettacolari e spiagge argentate, con le comodità del club privato. Il pezzo forte del Temenos Golf Club è la vasta ‘Clubhouse’, ispirata all’architettura Greco-Mediterranea, la cui influenza era già presente nelle tre ville St. Regis ad Anguilla. La Clubhouse è inoltre la sede di Zurra, un nuovo ristorante di stile mediterraneo gestito dagli scrittori, esperti di lifestyle e ristoratori di successo Bob e Melinda Blanchard, il cui altro locale sull’isola, Blanchard’s per l’appunto, è noto in tutta l’area caraibica. L’imponente e suggestiva Clubhouse sarà per altro dotata di un fornitissimo negozio dedicato al golf.
Il Temenos Golf Club è stato creato per soddisfare i desideri degli ospiti e dei proprietari locali, oltre che di chiunque si trovi ad Anguilla e, in caso di disponibilità, ai residenti dell’isola. Il circuito offre meravigliose vedute di St. Maarten e del Mar dei Caraibi, rese ancor più affascinanti dalla particolare natura del territorio, soggetto a vertiginosi dislivelli e alla presenza dell’acqua (in 13 buche), che renderanno il gioco ancor più difficile e stimolante.
«Sono onorato di festeggiare l’apertura del primo campo da golf ad Anguilla», ha affermato Norman. «La nascita del Temenos Golf Club è una testimonianza della serietà, dello spirito di collaborazione e della dedizione dimostrati dal governo locale, dalla Flag Luxury Properties e dalla St. Regis Hotels & Resorts. Sono davvero felice di essere stato coinvolto in un evento così importante nella storia dell’isola».
Nel progetto la Flag Luxury Properties e la Greg Norman Golf Course Design hanno compiuto enormi sforzi in direzione del rispetto per l’ambiente, nell’intento di preservare e valorizzare gli habitat naturali presenti sull’isola. Particolarmente significativo il restauro del Merrywing Salt Pond, una delle più importanti meraviglie locali. Parte integrante del circuito, l’acqua dello stagno è stata ripristinata, con la conseguente rinascita della sua flora caratteristica. Nuove canalazioni permettono ora all’acqua marina di scorrere al di fuori dello stagno durante l’alta marea. Anche la fauna ha ripreso vita, in particolare i bonefish e le barriere coralline.
«L’apertura del Temenos Golf Club segna un giorno da ricordare nella storia di Anguilla», afferma Paul Kanavos, Presidente della Flag Luxury Properties. «Questo campo da golf non ha rivali per vastità e maestà, è davvero il paradiso di ogni golfista».

Il Temenos Golf Club offre un circuito nel quale sabbia, vento e acqua si mescolano alla perfezione con l’ambiente naturale di Anguilla, per realizzare i sogni di qualsiasi appassionato. Il Robb Report do ottobre 2004 ha definito la prima buca «La risposta caraibica alla diciottesima buca di Pebble Beach».
– Fin dal tee-off i golfisti saranno allietati da un fantastico panorama di St. Maarten e del Mar dei Caraibi. Il fairway scende per quasi 15 metri fino ad un green che occupa una pianura originaria.

– Investito dai venti, l’insidioso drive della sedicesima buca (440 yard) è delimitato a destra dal Merrywing Salt Pond. Al tee-off i golfisti resteranno a bocca aperta di fronte alle vedute mozzafiato su Merrywing Bay.
– Il drive dell’ultima buca porta fuori da un bosco di mangrovie, verso un’ampia palude d’acqua salata che si ramifica attraverso otto diverse buche. Lo stretto fairway sale per una dozzina di metri entro terreni aspri, fino ad un esile green circondato da arbusti.
Il circuito comprende un doppio green da quasi 1900 mq, situato sulle dune di una spiaggia retrostante, e condiviso dalla seconda e dalla decima buca, rispettivamente una par-3 da 190 yard e una par-5 da 600 yard. La pittoresca sesta buca, una par-5 da 600 yard ricavata su una discesa, parte a circa 25 metri sopra il livello del mare, il punto più alto dell’intera proprietà.

St. Regis Resort and Residences, Temenos Anguilla

Situata lungo un miglio di spiaggia incontaminata, l’oasi residenziale della St. Regis Resort, Temenos Anguilla, il cui completamento è previsto per l’inverno 2008, includerà 62 residenze con vista oceano, 37 Marquis Sky Villas, meticolosamente progettate, con suite da tre stanze da letto, 10 straordinarie Temenos Villas con suite da tre/quattro camere, e splendidi panorami del Temenos Golf Club e del Mar dei Caraibi, e 18 magnifiche Estate Homes con suite da quattro/cinque camere, molte delle quali con vista oceano. Il pezzo forte sarà costituito da un lussuoso St. Regis Resort Hotel e da un’epicurea Remède Spa. Splendide architetture e magnifici saggi di interior design si sposeranno a perfezione con accorgimenti unici nel loro genere, tra i quali i maggiordomi privati. I prezzi andranno da 1,4 a 12,5 milioni di dollari. Il progetto è stato ispirato dalle tre St. Regis Temenos Villas già esistenti, una boutique resort pluripremiata ed esclusiva per viaggiatori esigenti, pronti ad affittare sistemazioni da quattro o cinque suite.

Flag Luxury Properties, LLC
La Flag Luxury Properties, con sede a New York City, è stata fondata nel 1946 con lo scopo di acquistare e sviluppare alberghi, residence e strutture golfistiche di primissima classe. Grazie collaborazioni strategiche, a una prassi progettuale innovativa e ad ubicazioni meravigliose, la Flag Luxury è diventata leader indiscussa nel suo settore. Oltre al St. Regis Resort, Temenos Anguilla, i progetti recenti includono: il Ritz-Carlton di South Beach, il Ritz-Carlton Golf Club & Spa di Jupiter, un sito di oltre 70.000 mq sulla Las Vegas Strip, e il primo campo da golf newyorkese disegnato da Jack Nicklaus, il Ferry Point Park Golf and Conference Center. Per maggiori informazioni sulla Flag Luxury Properties, siete pregati di visitare il sito www.flagluxury.com.

St. Regis Hotels & Resorts
La St. Regis Hotels & Resorts gestisce alcune tra le più osannate proprietà al mondo. Fondata oltre un secolo fa da John Jacob Astor con l’unico e originale St. Regis Hotel di New York, la compagnia sta per inaugurare nuove attesissime strutture a Bora Bora (2006), Fort Lauderdale (2006), Città del Messico (2007), Punta Mita (2007), Singapore (2007), Anguilla (2008), Atlanta (2008), Bahìa Beach (2008), Costa Rica (2008), Deer Valley, Utah (2008), Portorico (2008) e Ben Harbour, Florida (2009). Servizi ed attrazioni personalizzate, luoghi da favola e architetture stilisticamente accurate sono riconosciuti in tutto il mondo come i marchi di fabbrica della St. Regis. Per maggiori informazioni sulla St. Regis Hotels & Resorts, visitare il sito www.stregis.com.

Greg Norman Golf Course Design
Fondata nel 1987 a Sydney, la Greg Norman Golf Course Design è oggi considerata una delle più importanti compagnie di progettazione di campi da golf. Oggi stabilita a Jupiter, Florida, con una filiale nella città d’origine, la GNGCD ha aperto 56 circuiti in tutto il mondo, e vanta altri 50 progetti, in vari stati di avanzamento, in Messico, Corea, Cina, Australia, Sudamerica, Dubai, Polonia e Spagna. Greg Norman ha sempre sposato la causa del rispetto per l’ambiente in tutte le fasi di progettazione e realizzazione, optando per un approccio il meno possibile interventivo, volto a sfruttare le possibilità già insite nella natura del luogo, e lasciando che sia proprio la natura a determinare la forma del circuito. Questà linea operativa è valsa a Norman la nomina a Presidente dell’Advisory Council per l’Environmental Institute for Golf. Per maggiori informazioni, visitare il sito www.gngcd.com.

Per maggiori informazioni sul Temenos Golf Club http://www.stregisresidences.com/anguilla/main_anguilla.htm 


Info: ANGUILLA TOURISM (inglese)