Val Martello (BZ): “MARMOTTA TROPHY “, 2 – 3 marzo 2019

Il 12° Marmotta Trophy della Val Martello andrà in scena il 2 e 3 marzo e concederà un appuntamento da non perdere agli scialpinisti più accaniti, con una prova Vertical nella prima giornata e una gara nazionale FISI a squadre nella seconda, parte della serie Alpencup nonché Campionato italiano a squadre. Questa piccola e suggestiva vallata dell’Alto Adige era utilizzata in epoca pre-romana per il pascolo del bestiame, venne poi bonificata ed ora è rinomata principalmente per le proprie prelibate fragole, con l’altitudine (1.800 metri di quota) a renderle uniche. Biathlon (con un apprezzato centro sportivo), sci di fondo e… scialpinismo fanno il resto, per non parlare delle passeggiate estive fra lunghissimi sentieri di montagna immersi all’interno del Parco Nazionale dello Stelvio.

Per info: www.martell.it/it/marmotta-trophy


MARMOTTA TROPHY DA NON PERDERE
DUE GIORNI DEDICATI ALLO SCIALPINISMO

12° Marmotta Trophy in Val Martello il 2 e 3 marzo
Sabato prova Vertical, domenica Campionato Italiano
Start dall’ex Hotel Paradiso in entrambe le competizioni
Iscrizioni aperte e prova Vertical limitata ad 80 atleti

Due giorni di scialpinismo assieme al Marmotta Trophy, giunto a festeggiare la dodicesima edizione i prossimi 2 e 3 marzo. La Val Martello si trova nel Parco Nazionale dello Stelvio circondata dalle montagne del Cevedale e dell’Ortles ed è una delle zone più suggestive e tranquille dell’Alto Adige, ma anche tra le più note per cimentarsi con discipline quali biathlon e scialpinismo, respirando aria pura e godendo di splendide viste panoramiche. Sabato 2 marzo ci sarà la prova Vertical valevole come Alpencup, Campionato olandese e open race, partendo dall’ex Hotel Paradiso e dirigendosi verso il ponte tibetano nei pressi del Rifugio Nino Corsi, situato a 2.265 metri. Attraversando la diga ci si dirigerà al Rifugio Martello dove verrà posizionata la linea d’arrivo, a 2610 metri con un dislivello di circa 530 metri e un tempo di percorrenza di circa mezz’ora per l’atleta élite, e di un’ora e mezza per l’amatore principiante, ricordando che le iscrizioni sono aperte alla cifra di 25 euro con partecipazione limitata ad 80 atleti, sempre portando con sé le attrezzature scialpinistiche obbligatorie quali Arva, sonda e casco.

Domenica 3 marzo invece ci sarà la prova valevole come Campionato Italiano a squadre, finale Alpencup, Campionato olandese e Individual, scattando ancora una volta dall’ex Hotel Paradiso verso il Rifugio Nino Corsi, raggiungendo Cima Muta cimentandosi con gli sci fino a 2720 metri, effettuando la prima discesa dietro la diga a 2310 metri, prima di svettare al Rifugio Martello e alla Cima Marmotta sul ghiacciaio a 2990 metri d’altitudine. La seconda discesa riporterà gli atleti a quota 2310 metri, riprendendo fiato e andando nuovamente in escalation affrontando 150 metri di dislivello e oltre 45 gradi di pendenza fino a Cima Rossa a quota 3000 metri. Le fatiche sono quasi terminate, con 1000 metri di discesa ripida prima di un’ultima salita nei pressi dell’arrivo. Il Campionato a squadre è valevole per le categorie master e senior, mentre alla gara Individual possono accedere senior, master, junior e cadetti, sempre uomini e donne, ricordando che ci si potrà iscrivere a Alpencup, Campionato olandese e Individual entro giovedì 28 febbraio saldando la quota di 50 euro comprensiva di pacco gara per master e senior, e di 25 euro per gli junior. La sfida dell’AS Martello è stata lanciata, agli scialpinisti non resta che raccoglierla.

Per info ed iscrizioni: www.martell.it/it/marmotta-trophy

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *