Villabassa (BZ): 24° Südtirol Dolomiti Superbike, 7 luglio 2018

La sfilata dei 5.000 della Südtirol Dolomiti Superbike del 7 luglio a Villabassa (BZ) è una delle competizioni più spettacolari che l’Europa in sella alla mountain bike conosca, una cavalcata imperiosa, ‘famelica’, degna di un film western, un raduno di professionisti e amatori provenienti da ogni angolo del globo che riserva sempre sorprese e che si appresta a celebrare la 24.a edizione di un grande ed immancabile evento. I 1.785 metri (60 km) e i 3.357 metri di dislivello (113 km) degli itinerari di gara invitano ad esplorare gli splendori dell’Alto Adige, dai caratteristici laghetti di Dobbiaco e Braies alla vista Tre Cime, un punto scenografico che toglierà il fiato anche ai pedalatori incalliti.

Per info: www.dolomitisuperbike.com


DOMANI A VILLABASSA (BZ) LA MOUNTAIN BIKE È REGINA
IN SCENA LA 24.a SÜDTIROL DOLOMITI SUPERBIKE

In Val Pusteria (BZ) ormai tutto pronto per ospitare gli oltre 4.000 bikers
È arrivato anche Cadel Evans: “Col numero addosso do sempre il massimo”
Sarà una sfilata di campioni sia nella gara marathon che nella 60 km
Villabassa (BZ) affollata come non mai oggi, giornata di vigilia della 24.a Südtirol Dolomiti Superbike.

Il tempo uggioso non ha scoraggiato appassionati e bikers, che hanno affollato per tutta la giornata il “Village”, le previsioni però per domani sono decisamente positive col sole a scaldare temperatura e atleti, oltre 4.000 gli iscritti in gara sui due tracciati di 60 km e 119 km, percorsi che offrono ai partecipanti emozioni impareggiabili con scorci sulle Dolomiti patrimonio UNESCO.

La pioggia dei giorni scorsi ha solo migliorato il fondo, e domani i tanti campioni al via davvero potranno esprimersi al meglio, proprio come le migliaia di amatori per i quali entrare nella “leggenda” la Südtirol Dolomiti Superbike rimane un must.

Ha fatto rumore l’iscrizione di Cadel Evans, in gara col n. 251, l’ex campione del mondo su strada ha un passato titolato anche nella mtb, ma le maggiori attenzioni sono puntate sugli specialisti che mirano al podio.

Il campione australiano si è iscritto come un normalissimo “amatore”, è in vacanza in queste zone e ne ha approfittato. “Non sono allenatissimo come gli anni passati in periodo di Tour de France – ha detto – ma quando ho un numero addosso do sempre il massimo”.

Saranno ai nastri di partenza stelle della mtb come Lakata, Ilias, Ferreira, Paulissen, già con l’oro mondiale al collo, e atleti del calibro di Paez, Ragnoli, del campione europeo 2018 Medvedev, del neo tricolore Porro, ma l’elenco è decisamente lungo e sicuramente già sulla prima salita verso Prato Piazza se ne vedranno delle belle. Sarà gara elettrizzante anche tra le donne con Sosna, Bigham, Steinburg e le azzurre Fumagalli, neo tricolore, Nisi e Gaddoni. Gli altoatesini Klaus Fontana, Johannes Schweiggl e Michael Wohlgemuth sono tra i più attesi nella gara più breve, che promette al pari della marathon intense emozioni.

Domattina alle 7.30 si alzerà il sipario per i concorrenti della marathon, alle 8.45 scatteranno invece quelli della prova sui 60 km. Verso mezzogiorno si saprà chi nell’albo d’oro della gara regina apporrà il proprio nome a seguire quello di Juri Ragnoli, vincitore del 2017.

Per info ed iscrizioni: www.dolomitisuperbike.com

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *