Trento-Monte Bondone: La leggendaria Charly Gaul, 6 – 8 luglio 2018

Charly Gaul monte bondone trentoL’URLO DE “LA LEGGENDARIA CHARLY GAUL”
15 APRILE DEADLINE QUOTE AGEVOLATE

13ᵃ edizione de “La Leggendaria Charly Gaul – UCI Gran Fondo World Series”
Dal 6 all’8 luglio anche “crono” in Valle dei Laghi e “La Moserissima”
Iscrizioni a 52 euro (crono o Charly Gaul) e 70 euro (entrambe) in scadenza
“Una vacanza leggendaria” a partire da 49 euro per soggiornare nei giorni di gara

L’“Angelo della Montagna” è uscito dalla tempesta vincitore, ed ora i cicloamatori de “La Leggendaria Charly Gaul” ne ricalcheranno le gesta, partendo da Trento per raggiungere il Monte Bondone, seppur in condizioni decisamente più agevoli. Il mito del ‘lussemburghese volante’ continua sulla scia UCI Gran Fondo World Series, dal 6 all’8 luglio fra la cronometro di Cavedine, “La Moserissima” intitolata ad un altro mostro sacro delle due ruote, Francesco Moser, chiudendo con i percorsi di 141 km e 4000 metri di dislivello e di 57 km e 2000 metri di dislivello della tredicesima edizione.

Itinerari di gara spettacolari a prezzi “leggendari”, ma sarà bene affrettarsi, le quote agevolate sono in scadenza il 15 aprile, a 52 euro per correre la cronometro di Cavedine di venerdì 6 luglio o “La Leggendaria Charly Gaul” dell’8 luglio, 70 euro per cimentarsi sia nella competizione dedicata ai velocisti in Valle dei Laghi sia sui percorsi della granfondo, ricordando che la possibilità di portarsi a casa la ciclostorica “La Moserissima” di sabato 7 luglio a 35 euro scadrà invece il 30 di aprile. Previsti anche convenienti pacchetti per “una vacanza leggendaria”, a partire da 49 euro e validi dal 5 luglio al 9 luglio.

“Il sovrumano coraggio degli eroi del ciclismo” verrà ripercorso a Trento e dintorni, Charly Gaul nel ’56 in quella epica tappa del Giro d’Italia sfidò il gelo in maniche corte, pedalando fino al traguardo e riprendendo coscienza di quanto fatto solamente un’ora più tardi, mentre più della metà dei concorrenti, aggrediti dal freddo e vinti dalla fatica, decisero di abbandonare la corsa. Chi non si ritirò fu Moser, non Francesco bensì il fratello Aldo, il quale giunse quinto ad oltre sette minuti di distacco da Gaul.

Per onorare al meglio questa meravigliosa storia di sport e sudore l’organizzazione dell’APT Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi ed ASD Charly Gaul Internazionale ha deciso di sfornare prove da urlo, culminanti con la “sfida delle sfide” targata UCI Gran Fondo World Series, la quale concede la possibilità di qualificarsi alle finali dei Campionati del Mondo Amatori e Master e di ottenere punti preziosi nei circuiti Alé Challenge e InBici Top Challenge, il meglio del ciclismo amatoriale nostrano.

Per info: www.laleggendariacharlygaul.it

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *