Castel Bolognese (Ra): 387° Sagra di Pentecoste, dal 17 al 21 maggio 2018

Tutto è pronto per l’avvio del conto alla rovescia che scandirà la marcia di avvicinamento ad una delle tradizioni popolari più longeve della terra di Romagna: 387° Sagra di Pentecoste in programma dal 17 al 21 maggio a Castel Bolognese (RA). Meravigliosa festa di piazza che deve le sue origini (1631 d.C.) ad un voto della popolazione castellana alla Madonna della Concezione per la salvaguardia dal flagello della peste. Una splendida realtà accompagnata per mano, da oltre mezzo secolo, dall’efficiente macchina organizzativa dell’Associazione Turistica Pro Loco Castel Bolognese con il patrocinio del Comune di Castel Bolognese. Una comunione d’intenti finalizzata all’allestimento di una completa programmazione d’intrattenimento a carattere culturale, folclorico, storico, gastronomico, agricolo, ludico e musicale senza dimenticare la basilare genesi legata ai canoni religiosi. I cinque giorni di Pentecoste trasformano la rinnovata Piazza Bernardi ed il centro storico di Castel Bolognese nel fulcro della tradizione romagnola con un cartellone di eventi che non finisce mai di stupire. Taglio del nastro giovedì 17 maggio (ore 19,00) con l’apertura del rinomato stand gastronomico ed “Il Negozio in Strada”, commercianti ed artigiani trasformano la via Emilia in una scenica vetrina. “Grande notte della danza” (ore 20,45) con le splendide coreografie griffate Agorà, A.S.D. Danza & Danza e Urban Accademy. Venerdì 18 maggio “Il Negozio in Strada” (dalle 19,00) e lo stand gastronomico (dalle 19,00) aprono i propri battenti per accogliere la “Sfilata dei carri delle Parrocchie e degli antichi mestieri” accompagnata dalla ”Banda del Passatore”, dai “Come eravamo…” e dalle “Fruste di Romagna”, una pittoresca rievocazione tematica che sfocerà nei ritmi da disco music griffati André El Principe Dj…animazione latina. Il pomeriggio di sabato 19 maggio (dalle 16 alle 18) comincia con il fascino senza età della “Caccia al Tesoro” a cura dell’Associazione Genitori. “Il Negozio in Strada” ed il “23° Mercatino del riuso e del riciclo” (ore 17,00) animano le vie del centro prima dell’apertura dello stand gastronomico (ore 18,00) e dello spettacolo live dei “Moka Club” (ore 21,00). Domenica 20 maggio si parte dal mattino (ore 9,00) con il “23° Mercatino del riuso e del riciclo” e la Santa Messa del voto risalente al 1631 celebrata nella Chiesa di San Francesco (ore 10,00). Prima partenza del 18° G.P. di Pentecoste – 20° “Memorial F.lli Liverani” (ore 15,00), gara ciclistica cat. Giovanissimi F.C.I. organizzata da U.S.C. Castel Bolognese. Intrattenimento musicale con “I due dell’Apocaliscio” (ore 17,00). Apertura dello stand gastronomico e servizio filatelico con Annullo Postale Speciale (ore 17,30). Dalle 21,00 premiazione delle Parrocchie e saluto delle autorità alla cittadinanza in attesa della “Diapason Band”, tributo a Vasco Rossi. L’autentica ciliegina sulla torta arriva nel lunedì di Pentecoste di Castel Bolognese, il riempi piazza per eccellenza che miscela fascino e fama. Lunedì 21 maggio dalle 8,00 del mattino Mostra Mercato di macchine agricole; ore 18,00 apertura stand gastronomico ed alle ore 21,00 occhi puntati al balcone della sala consiliare del Municipio per l’estrazione della tradizionale tombola con montepremi di 2.500 euro animata da “Sgabanaza”. A seguire, sul main stage di Piazza Bernardi (ore 22,15 circa), grande concerto dei NOMADI tra i gruppi rock più longevi della storia della musica italiana (parcheggio gratuito presso la discoteca “Le Cupole”). La Pro Loco di Castel Bolognese ringrazia del sostegno tutto il personale volontario ed i generosi sponsor che coadiuvano gli sforzi logistici ed organizzativi. Tutte le manifestazioni e gli spettacoli sono rigorosamente gratuiti, mescita vini tipici locali, mostre, rassegne ed eventi culturali organizzati dal Comune di Castel Bolognese completano l’offerta rivolta agli ospiti. Senza dimenticare il più bel Luna Park della Romagna, perché la Sagra di Pentecoste è unica anche sui volti sorridenti dei bambini.

Sagra di Pentecoste di Castel Bolognese, tutte le iniziative espositive e culturali in programma

Anche quest’anno, la Sagra di Pentecoste (17-21 maggio) offrirà importanti appuntamenti culturali promossi dall’Amministrazione comunale castellana.

La Sala Espositiva e la Chiesa di Santa Maria della Misericordia (via Emilia Interna 86/A-90) ospiteranno la mostra “Alberto Mingotti, ceramiche”. Alberto Mingotti, “scultore della ceramica”, opera tra Faenza, Castel Bolognese e Riolo Terme vantando numerose presenze a mostre personali e collettive in Italia ed all’estero. Proveniente dall’Accademia di Belle Arti di Bologna, docente dell’Istituto d’Arte per la Ceramica di Faenza dal 1980, ha avuto uno studio a Forlì (dal 1977 al 1983) dove ha realizzato maioliche a lustro. Arturo Martini e Angelo Biancini sono i suoi maestri di riferimento. La scultura ceramica di Mingotti è aspra come la terra da cui deriva e dolce e gentile come gli smalti che la ricoprono; popolare e colta, contadina e nobile, ingenua e sofisticata. I soggetti preferiti sono persone e cose di sua conoscenza che rivisita con pose, situazioni compositive e aggettivazioni quasi surrealiste rendendole testimoni inattuali di un mondo innocente, giocoso, sereno e lieve. La mostra a Castel Bolognese sarà inaugurata sabato 12 maggio alle ore 17 e resterà aperta fino al 27 maggio nei seguenti orari: domenica e festivi 10-12.30 e 17-19.30feriali 17-19.30Nelle giornate della Sagra (dal 17 al 21 maggio) l’orario di apertura sarà prolungato fino alle ore 23.

Aperture straordinarie anche per il Museo civico (Viale Umberto I, 56), recentemente riqualificato con la ritinteggiatura a nuovo delle pareti esterne ed altri interventi. Durante la Pentecoste speciale opening sabato 19 maggio dalle 16 alle 19domenica 20 dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 19lunedì 21 maggio dalle 16 alle 19. Accanto alle opere suddivise nelle tre sezioni artistica, storica e archeologica, con raccolte rinnovate e accresciute, dotate di apparati esplicativi e didattici, si potranno apprezzare le “ultime donazioni” che verranno presentate domenica 20 maggio alle ore 10.30.

Non mancherà nel Chiostro comunale il tradizionale “Angolo della cultura”, a cura della Pro Loco in collaborazione con la biblioteca comunale. Meritano sicuramente una visita anche il Museo parrocchiale e le proiezioni in via Garavini a cura della famiglia Minarini.

Inoltre, novità di quest’anno, è “L’angolo d’arte, di vino e delle idee”, mostra temporanea in piazza Bernardi di Daniele Cantoni, Domenico Gentilini, Graziano Nenni, Rosetta Tronconi, con i vini della Fattoria Camerone e le creazioni di Cavena. Inaugurazione sabato 12 maggio alle ore 19.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *