OULX (To): Festa di San Rocco e Flash Mob Rocco’friend, 14-15-16 Agosto 2015

FESTA DI SAN ROCCO – 14,15,16 AGOSTO 2015
FLASH MOB ROCCO’S FRIENDS – 16 AGOSTO 2015

Con la Festa di San Rocco si intende riportare alla luce il ruolo che il Santo, indicativamente da metà del IVX secolo, periodo in cui viene riconosciuta la sua data di nascita, ad oggi, ha assunto.
Il culto per San Rocco si è progressivamente esteso, per la dedizione totale del Santo, al mondo contadino, agli animali, alle epidemie e malattie gravi degli uomini del suo tempo. In senso più moderno è un esempio di solidarietà umana e carità cristiana, nel segno del volontariato. Proprio per questo e per il suo lungo pellegrinare, San Rocco da Montpelier avvicina culture e popoli, precipuamente è entrato nei cuori degli uomini dalle più svariate radici sociali e nel caso che più “ci riguarda”, stringe in un legame indissolubile il nord ed il sud d’Italia.
Il culto per San Rocco è ben tangibile anche in alta valle di Susa, ad Oulx, dove proprio sul territorio del Comune, vennero eretti piloni votivi e cappelle, dedicate al pellegrino soccorritore dei contagiati dalla peste.

Nello specifico:
14-15-16 AGOSTO – “FESTA DI SAN ROCCO – MOSTRA MERCATO” (Piazza Garambois) In occasione della Festa Patronale di San Rocco, Pubbli&co (siamo quelli del Maggiociondolo) organizza tre giorni di “mostra mercato” di pregio, che avvicina simbolicamente la terra alle tradizioni con stand altamente selezionati … Articoli, prodotti e manufatti dell’eccellenza: artigianato artistico; arte popolare del Delfinato; prodotti di montagna; enogastronomia; fiori e piante; coltivazioni biologiche; spezie e benessere nonchè eccellenze extra-regionali.
Ampio spazio alle attività commerciali di Oulx (qualora sia di interesse) e sue frazioni, con uno spazio GRATUITO nell’ambito della fiera.

16 agosto FLASHMOB “ROCCO’S FRIENDS”
Le coreorafie di Sara MURDACA ed i giovani dell’Associazione “Sognando da Svegli” per un evento unico nel suo genere. Le hit dell’estate con un unico filo condutture, il viaggio, la scoperta, la socialità … Per essere sempre aggiornati è stata creata la pagina FB “Rocco’s Friends – Flash Mob”
Per rendere il Flashmob ancora più scenografico e coinvolgente sono stati realizzati i cappellini (per grandi e piccini) ROCCO’S FRIENDS – FLASHMOB 16.08 OULX. I cappellini saranno in distribuzione, a brevissimo, presso i pubblici esercizi di Oulx che aderiranno all’iniziativa esponendo la locandina “QUI IL CAPPELLINO DEL FLASH MOB ROCCO’S FRIENDS”.
Con il cappellino anche la Pergamena riguardante la vita di San Rocco e le indicazioni dove trovare le testimonianze del passaggio del Santo ad Oulx e frazioni.
La prima edizione della “Festa di San Rocco” è organizzata da Pubbli&co sas, in collaborazione con il Comune di Oulx e l’Ufficio del Turismo di Oulx. La Festa di San Rocco si avvale del Patrocinio di “Città Metropolitana di Torino”.
INFO: Pubbli&co sas Tel. e fax 0122 832071 | 346 3208601
mail: inaltavalle@libero.it | mercatinivalsusa@libero.it
FB: Notiziario Inalatavalle | Mercatini Valsusa | Flash Mob Rocco’s Friends

SAN ROCCO … AD OULX E NELLE SUE FRAZIONI
Con la Festa di San Rocco si intende riportare alla luce il ruolo che il Santo, indicativamente da metà del IVX secolo, periodo in cui viene riconosciuta la sua data di nascita, ad oggi, ha assunto.
Il culto di San Rocco infatti si è progressivamente esteso al mondo contadino, agli animali, alle epidemie e malattie gravi. In senso più moderno è un esempio di solidarietà umana e carità cristiana, nel segno del volontariato. Proprio per questo e per il suo lungo pellegrinare, San Rocco da Montpelier avvicina culture e popoli, precipuamente è entrato nei cuori degli uomini dalle più svariate radici e nel caso che più “ci riguarda”, stringe in un legame indissolubile il nord ed il sud d’Italia. Nel corso del XVI secolo, anche la popolazione di Oulx, come quella di tutta l’alta valle è decimata dalle pestilenze. Sono numerosi piloni e cappelle dedicati a San Rocco, protettore contro la peste.

Oulx
Nella zona posta tra il Borgo Superiore e il Borgo Inferiore o Piano, sorge la cappella di San Rocco, di antica fondazione, ma ricostruita nel secolo XIX

Soubras
La cappella di San Rocco sorge in località Soubras a Oulx, all’interno dell’abitato. La facciata é profilata a semplice capanna. La copertura del tetto a due falde, con manto in lose, si protende in facciata a proteggere l’ingresso: una semplice porta in legno affiancata da due aperture di piccole  dimensioni. Il campanile “a vela” prosegue sul muro d’ambito a sinistra. Internamente l’edificio si sviluppa secondo un impianto a navata unica. In controfacciata é presente una balconata lignea. La cappella è citata nell’elenco degli edifici ecclesiastici visitati dal vicario generale della Prevostura di Oulx Jean Allois nel 1660.

Savoulx
Sulla parete sinistra della navata laterale della Chiesa di San Gregorio Magno, è posta una finestra, alla destra della quale vediamo una Pietà, mentre sulla sinistra è raffigurata santa Caterina d’Alessandria con i suoi attributi iconografici, la ruota dentata e la spada. In alto l’Eterno benedicente. Altri affreschi raffigurano, in fondo alla parete, scene della vita della Vergine, purtroppo in gran parte perdute: le scene più leggibili sono la dormitio Virginis e l’Assunzione; dal lato opposto, al di sopra dell’altare, sono invece raffigurate le scene della vita di Sant’Antonio abate. Nello sguincio di una finestra, infine, sono raffigurati a sinistra san Rocco e a destra un santo non identificato in quanto privo di attributi.

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. CONVEGNO AMICI DI SAN ROCCO
    L’INCONTRO DEGLI AMICI DI SAN ROCCO.
    E DI TUTTE LE PARROCCHIE, CONFRATERNITE E COMUNITÀ CHE VENERANO SAN ROCCO .

    20 MAGGIO 2017 RUOTI PZ

    L’incontro Europeo degli Amici di San Rocco rappresenta, oltre che un momento di preghiera, è anche l’occasione di ricordare quanto sia attuale nell’era contemporanea la testimonianza e l’esempio di un giovane viandante, San Rocco, che attraverso la via romea ha raggiunto la pace interiore. La semplicità, l’umiltà, l’incontro con l’altro, le diversità e le differenze diventano per i fedeli, ma non solo, nella quotidianità aspetti insopprimibili per costruire la “Civiltà dell’Amore”; rientrano così «negli stili di vita per incarnare ancora oggi la Parola del Vangelo, ancora viva e luce per illuminare le coscienze ottenebrate da logiche perverse». Parole, queste, dette da Fratel Costantino De Bellis, vulcanico procuratore del sodalizio “Associazione Europea Amici di San Rocco”, e guardiano delle reliquie del Santo ,fondato diciotto anni addietro, e che con la sua testimonianza di vita consacrata a Dio , anima ed è una guida insostituibile per i gruppi, per le associazioni, radicate in tutta la penisola e in Europa. Mensa dei poveri presso la Chiesa di San Rocco di Roma; ambulatorio medico ed acquisto e distribuzione di medicinali ai poveri e bisognosi; collaborazione con l’Opam a sostegno dei progetti di alfabetizzazione nei Paesi in Via di Sviluppo; costruzioni di pozzi in Burkina-Faso Africa; costruzione di una scuola in Eritrea: sono solo alcune delle iniziative realizzate dall’Associazione.
    Da segnalare, anche un museo iconografico, che espone le immagini di San Rocco, con sede in Capriati al Volturno (Caserta), con abnegazione realizzato dal procuratore Fratel Costantino De Bellis. «L’Associazione Europea Amici di San Rocco ha risvegliato la vera devozione verso il Santo, ma soprattutto vuole promuovere quegli impegni di vita cristiana, indicata dalla Santa Chiesa, dagli insegnamenti del Sommo Pontefice e dei Vescovi delle Chiese locali, per una autentica testimonianza di fede vissuta nella speranza e per una concreta risposta d’amore verso il Padre e verso i fratelli. Fulcro e culmine del cammino spirituale dell’Associazione sono i due appuntamenti annuali del convegno Europeo e dell’incontro di preghiera “Un giorno con San Rocco” in cui si riflette sulla figura del Santo alla luce del Vangelo di Cristo».
    Da qui l’invito forte ad amici, devoti, comunità che venerano San Rocco: «Vi invitiamo a far festa con noi, a condividere il nostro cammino di spiritualità ed amicizia. Incontriamoci! Ogni incontro segna una crescita, un nuovo impegno. La nostra festa, il nostro stare insieme è simbolo di ciò a cui noi tutti aspiriamo: l’incontro con Gesù Cristo la festa è la gioia con Dio, San Rocco ci accompagna e ci invita a partecipare a questa meravigliosa festa».
    Alla manifestazione oltre ai gruppi , confraternite , comunità parrocchiali e comitati feste san Rocco ci saranno i Parroci e i sindaci .
    Amici cari , con avvincente entusiasmo lasciamoci accompagnare da San Rocco in questo incontro di spiritualità perché sia un giorno di continua ricerca di Gesù Cristo.
    San Rocco e stato un convertito , un testimone e un camminatore nel cuore della storia e dalla nostra Italia .
    Il suo esempio spinga anche noi che ci fregiamo di essere suoi amici a riscoprire l’identità cristiana del pellegrino.
    Il Signore che ha reso San Rocco camminatore verso le povertà , verso i luoghi di culto dia anche a noi in questo pellegrinaggio il 20 Maggio la gioia di incontrare Dio.
    Amici guardiamo alla santità di San Rocco come ad un traguardo possibile per tutti.
    Nell’attesa di riabbracciarvi tutti nella bella ed accogliente comunità caccerese dove San Rocco brilla di luce ed è partono e condividere con voi le meraviglie che Dio compie nei suoi Santi saluto tutti con fraterno affetto .
    Vi aspettiamo nella comunità di RUOTI PZ IL 20 Maggio 2017

    Alla manifestazione tutte le confraternite , parrocchie e comunità porteranno gli stendardi e i propri abiti.
    I signori Sindaci o delegati gonfalone comunale e fascia tricolore .

    La segreteria Associazione europea amici di San Rocco
    http://www.amicidisanrocco.it
    Info@amicidisanrocco.it
    Cel 3386627422
    Tel 06 6896416

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *