Castel Bolognese (Ra): 20° Festa dè Brazadel d’la cros e del vino novello, domenica 8 novembre 2015

Venti candeline per la “Festa de’ Brazadèl e del Vino Novello” di Castel Bolognese
Domenica 8 novembre, fin dal mattino, si rinnova l’appuntamento con l’evento castellano d’autunno
Edizione numero venti per la “Festa de’ brazadèl d’la cros e del vino novello” in programma domenica 8 novembre, in Piazza Bernardi, a Castel Bolognese. La tradizione è il motore dell’appuntamento autunnale targato Pro Loco ed Amministrazione Comunale impegnate nella salvaguardia della tipicità del ciambello secco della croce, per tutti, “e brazadèl d’la cros”.

Patrimonio dell’arte di panificazione castellana di antica memoria, la ricetta è ancora oggi riproposta da due forni del paese che ne continuano e custodiscono la produzione. Fondamentale il ruolo delle cantine vitivinicole locali che abbinano al prodotto una vasta scelta enologica di qualità nella quale spicca il vino novello, nettare d’uva ottenuto con procedimento di macerazione carbonica.

Ricco il cartellone giornaliero della manifestazione che, fin dalle 9 del mattino, accoglie nel centro di Castel Bolognese (chiuso al traffico) la mostra mercato dell’usato, la promozione di prodotti tipici locali ed agricoli, le bancarelle del mercato lungo la via Emilia ed uno spazio bimbi con giostrine del Luna Park. Alle 11.30, sotto il Chiostro comunale, apertura dello stand gastronomico a cura della Pro Loco con menù variegato (primi, secondi, contorni), brazadèl d’la cros e vin brulè, servizio self service e da asporto. Mescita vini delle cantine locali. Dalle 14.30 pomeriggio animato da “Le Fruste di Romagna” accompagnate dal gruppo musicale “Come eravamo Valle Senio Band”, in contemporanea le allegre note dei “BasterdJazz” allieteranno le vie del centro. Spettacoli di animazione per bambini. Stand gastronomico funzionante anche per la cena fino al termine della festa. Apertura straordinaria delle attività commerciali del paese ed una serie di correlati appuntamenti culturali rafforzano la valenza dell’appuntamento.

Alle ore 11, al Museo Civico (viale Umberto I, 50) è in programma la presentazione di un piatto in ceramica, recentemente acquisito dalla struttura museale, dello scultore castellano Mario Morelli (1906-1966). Si tratta di una maiolica, dipinta a mano ed aerografo con l’impiego di colori a gran fuoco, ultimata con oro e platino. Il piatto è stato realizzato negli anni ’30 e rappresenta la vendemmia. Per soluzioni decorative, l’opera costituisce un prodotto esemplare dell’arte Déco. Il capolavoro affianca la scultura modellata da Domenico Matteucci e dipinta da Morelli, già presente da alcuni anni nelle raccolte del Museo Civico di Castel Bolognese dove, alla fine del 2013, il Comune di Castel Bolognese ha dedicato una significativa mostra all’artista creando le condizioni per l’acquisizione del piatto. Per l’occasione, il Museo resterà aperto dalle 10 alle 12.

Nel Chiostro della Residenza Municipale (dalle ore 9) è allestita per l’intera giornata un’esposizione fotografica e documentaria sul Molino Scodellino, realizzata con la collaborazione dell’Associazione Amici del Molino Scodellino. Il Molino Scodellino è un antico manufatto del 1300, recentemente ristrutturato, recuperato e restituito alla cittadinanza. L’obiettivo è farlo diventare “museo di se stesso” e contenitore di eventi culturali, come peraltro avviene già da alcuni mesi.

Si ringraziano tutti gli sponsor ed il personale volontario per il prezioso sostegno a favore della manifestazione.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *